Patrocinio avanti alla Corte di Cassazione

L'avvocato che ha il patrocinio avanti alle Giurisdizioni superiori è abilitato a rappresentare legalmente il proprio assistito anche in processi di secondo grado, avanti alla Corte di Cassazione.
Un avvocato per avere il patrocinio avanti le giurisdizioni superiori deve sostenere un apposito esame di Stato. In alternativa, può attendere di aver maturato almeno dodici anni di anzianità professionale come avvocato penalista dopo il superamento dell'esame di Stato e dopo il praticantato: in tal caso, diviene cassazionista semplicemente presentando apposita richiesta d'iscrizione all'Albo.

Il patrocinio in Cassazione, quindi, può indicare anche che il legale ha un'esperienza e delle nozioni di rilievo.