Condividi su:
Stampa articolo

DDL concorrenza: le principali novità

03/05/2018


Dopo un iter legislativo durato più di due anni e mezzo, lo scorso 2 agosto 2017 è stato approvato in via definitiva dal Senato il testo del ddl concorrenza, attualmente in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale prima di entrare in vigore.

Il provvedimento introduce molteplici novità per quanto riguarda le assicurazioni, le farmacie, il turismo, le poste, le banche, i trasporti, l'ambiente, l'energia, le comunicazioni e i professionisti.

Di seguito le principali:

  • È previsto un periodo di ulteriori due anni per l'entrata in vigore dell'obbligo del mercato libero dell'energia, in un primo momento fissato al 30 giugno 2017 ed ora prorogato al 1° luglio 2019: da quella data luce e gas saranno del tutto e obbligatoriamente liberalizzati; le famiglie potranno rateizzare le bollette di importo più elevato dovute a errori del gestore;
  • Poste Italiane perde l'esclusiva per la consegna delle multe per violazione al codice della strada e degli atti giudiziari: a partire dal prossimo 10 settembre 2017 tali servizi potranno essere forniti anche da altri operatori privati;
  • Sarà più semplice disdire contratti di telefonia e di tv a pagamento, essendo possibile recedere anche online con le stesse modalità con cui si può sottoscrivere l'offerta; i vincoli di durata non potranno essere più lunghi di 24 mesi ed i costi di recesso dovranno essere congrui;
  • Gli Avvocati saranno obbligati a redigere un chiaro e analitico preventivo di spesa (scritto) anche senza esplicita richiesta del Cliente; sarà possibile costituire società professionali con soci di capitali;
  • Aumenta il numero di Notai: il rapporto con la popolazione sale da 1:7000 a 1:5000; potranno operare non più nel Distretto Notarile di competenza ma nella Regione o nel Distretto di Corte d'Appello; potranno pubblicizzare gli onorari; sarà necessario rivolgersi a un Notaio per la costituzione di una srl semplificata;
  • Gli Ingegneri e le società ingegneristiche, purché siano dotati di copertura assicurativa ed indichino il responsabile del progetto, potranno accettare incarichi direttamente da soggetti privati;
  • Per le Società del settore odontoiatrico scatta l'obbligo di avere a capo un Direttore Sanitario iscritto all'Albo degli Odontoiatri e l'obbligo di far operare solo soggetti dotati di abilitazione all'esercizio della professione;
  • I Farmacisti non saranno più vincolati dal tetto massimo di 4 farmacie per titolare; si introduce la possibilità (entro il tetto massimo del 20%) di soci di capitale. Gli orari di esercizio saranno liberalizzati, pur con degli obblighi di apertura ed i farmaci di fascia C continueranno a poter essere venduti solo in farmacia;
  • Per le Assicurazioni (eccezion fatta per il ramo RCA) torna il tacita rinnovo delle polizze; sono previsti sconti significativi per chi decide di installare la scatola nera sul proprio veicolo, i cui dati potranne essere usati come prova nei contenziosi. Tale provvedimento è volto a contrastare il fenomeno delle frodi. Si attende la tabella dei risarcimenti che comprenda anche le c.d. macrolesioni (per invalidità superiori al 9%);
  • Gli hotel potranno applicare discrezionalmente prezzi finali anche inferiori a quelli pubblicizzati sui siti di prenotazione online;
  • Per quanto riguarda i mutui, è prevista la possibilità di sostituire la polizza accessoria proposta dalla banca con una stipulata autonomamente, purché le caratteristiche siano equivalenti: la banca ha l'obbligo di accettarla;
  • Entro un anno dall'entrata in vigore del provvedimento, il Governo è delegato ad adottare un decreto legislativo per la regolazione dei servizi di noleggio con conducente e/o Uber.